Fitoestrogeni Seno - Volume Seno

Logo Volume Seno con Prodotti Naturali
Vai ai contenuti

Fitoestrogeni Seno


I fitoestrogeni sono sostanze in grado, grazie alla loro configurazione chimica affine agli estrogeni, oltre ad attenuare alcuni disturbi della menopausa, anche di aumentare il volume del seno, perché i recettori degli estrogeni si legano ad essi come fossero ormoni. In realtà sono solo molecole vegetali in grado di simulare l'azione degli estrogeni. Grazie a tale peculiarità possono quindi favorire il volume della ghiandola mammaria. E' necessario dire che, paradossalmente, in premenopausa e in menopausa il seno può aumentare di volume nonostante un calo fisiologico consistente degli estrogeni. Ciò può accadere a un 20% delle donne a causa di un incremento del tessuto adiposo provocato dal calo ormonale di cui sopra.

In quali alimenti e piante officinali sono presenti?

I fitoestrogeni sono presenti nelle piante officinali e alimentari come i legumi. Essi possono avere natura chimica diversa: Isoflavoni, Lignani e Cumestrani.

Gli Isoflavoni sono rappresentati da: Genisteina (Soia), Daidzeina (Trifoglio Rosso), Glycetina, Formomonetina e Biochanina A. Tra i Lignani toviamo: Enterodiolo (Semi di Lino), Enterolactone, Secoisolariciresinol e Matairesinolo presenti nella segale.
Infine, il cumestrolo (Germogli di Soia) è l'unico rappresentante di rilievo dei Cumestrani.

Gli isoflavoni rappresentano una classe importante di fitoestrogeni, e sono presenti in molti legumi, tra i quali, oltre al baccello di soia, lenticchie, fagioli, ceci, latte e salsa di soia, trifoglio rosso, salvia, finocchio, orzo, germe di grano, luppolo, riso integrale e farro, ragion per cui tali sostanze sono presenti anche nella birra.

I lignani, oltre che nei semi di lino sono presenti nei semi di sesamo e girasole, liquirizia e luppolo, oltre che in alcuni frutti come pere e ciliege e oli vegetali compreso l'olio di oliva.


fitoestrogeni di soia

Gli integratori che proponiamo sono ottenuti mediante estrazione da piante come la trigonella (Trigonella foenum-graecum), il luppolo, il finocchio, la galega, la soia e a volte troviamo anche estratti di cereali come l'orzo. Possono essere assunti in forma liquida o in compresse. Naturalmente, la posologia varia in base alla forma estrattiva e alla concentrazione dei principi attivi di un integratore.


ormoni e isoflavoni
I fitoestrogeni si sono dimostrati promettenti anche nella prevenzione dei tumori. A quanto pare i grossi consumatori di alimenti ad elevato tenore in fitoestrogeni sono meno esposti al tumore al seno, e alcuni studi indagano sulla possibilità che anche il tumore al colon possa essere condizionato dal consumo di questi alimenti. Detto questo è necessario precisare che è buona norma non assumerli nel caso in cui un tumore sia in corso, perché non abbiamo dati sufficienti per dimostrare la loro utilità in tale contesto. La loro azione è preventiva, e questo non dobbiamo dimenticarlo. Per questa ragione queste sostanze possono essere assunte senza alcun rischio sia in menopausa che al di fuori di essa.

Importanza degli alimenti ed erbe officinali ad elevato contenuto in fitoestrogeni come gli isoflavoni e i lignani
Torna ai contenuti